Archivi autore: sinigallia

OBBLIGO VACCINALE PROFESSIONISTI SANITARI

OBBLIGO VACCINALE PER TUTTE LE PROFESSIONI SANITARIE, PENA LA SOSPENSIONE DALL’ORDINE

L’art. 1 del D.L. 172/2021, che ha sostituito l’art. 4 del D.L. 44/2021, sancisce l’estensione dell’obbligo vaccinale anche alla dose di richiamo (c.d. terza dose), la cui omissione comporterà la sospensione dall’esercizio della professione al pari dall’omissione del ciclo vaccinale primario, a partire dal 15 dicembre.

Per quanto riguarda le modalità di accertamento dell’adempimento di tali obblighi, le competenze sono state trasferite integralmente dalle ASL agli Ordini delle professioni sanitarie che dovranno provvedere ad accertare l’avvenuta vaccinazione ed eventualmente sospendere l’iscritto inadempiente.

La procedura standardizzata per l’accertamento dell’adempienza agli obblighi vaccinale prevede:

  1. controllo da parte della Federazione Nazionale ed immediata comunicazione all’Ordine territoriale competente dei nominativi degli iscritti che non risultano in regola con l’obbligo vaccinale, con frequenza giornaliera;
  2. invio da parte del Presidente dell’Ordine territoriale di un invito/diffida al professionista sanitario al fine di assumere le informazioni richieste dalla legge e pertanto: l’avvenuto adempimento dell’obbligo sanitario ovvero la certificazione di esenzione o differimento dell’obbligo attestata dal medico di medicina generale ovvero la prenotazione della seconda o terza dose di vaccino da effettuarsi in un termine non superiore a 20 giorni dalla ricezione dell’invito;
  3. qualora non pervengano all’Ordine le giustificazioni richieste entro 5 giorni dall’invito, ovvero le giustificazioni pervenute non integrino le fattispecie ritenute dalla norma come esimenti, ovvero, in caso di prenotazione della somministrazione vaccinale, non pervenga il certificato attestante l’adempimento entro tre giorni dalla data in cui sarebbe dovuta avvenire, il Consiglio territoriale adotta una deliberazione in cui accerta l’inadempimento dell’obbligo vaccinale e sospende l’iscritto annotando tale sospensione. L’avvenuta deliberazione dovrà essere comunicata all’iscritto ed al datore di lavoro, se conosciuto.

La sospensione dura fino al 15 giugno 2022 (6 mesi dal 15 dicembre 2021) ovvero finché l’iscritto non avrà adempiuto all’obbligo vaccinale. L’Ordine potrà venire a conoscenza dell’avvenuto adempimento o attraverso le comunicazioni periodiche della Federazione o su impulso dell’iscritto. L’accertamento dell’adempimento dell’obbligo vaccinale comporta il venir meno della sospensione e la cancellazione della relativa annotazione che il Consiglio territoriale delibera dandone comunicazione all’interessato ed al datore di lavoro, se noto.

VACCINAZIONI PROFESSIONISTI SANITARI

Il D.L. n. 79 del 1/4/2021 pubblicato sulla gazzetta ufficiale del 1/4/2021, ha previsto la obbligatorietà della vaccinazione anti COVID-9 dei professionisti sanitari e quindi anche dei Chimici e dei Fisici iscritti all’Albo.
L’Ordine ha provveduto, in ottemperanza del comma 3 dell’art. 4 del citato Decreto, a tramettere alla Regione Marche l’elenco degli iscritti.
La Regione non ha ancora provveduto a comunicare le modalità operative per la vaccinazione.

QUESTIONE CHIMICI E FISICI NELLE ARPA

Molti professionisti che operano nelle Agenzie Ambientali, fra i quali anche chimici e fisici, hanno inviato una lettera alle Autorità Interessate nella quale evidenziano i problemi che l’atteggiamento e le iniziative dei Direttori Generali delle stesse stanno suscitando nel lavoro quotidiano, svilendo le attività svolte che richiedono una sempre più alta qualificazione professionale.

L’Ordine dei Chimici e dei Fisici delle Marche in merito ha ritenuto di emettere un comunicato per esprimere la propria solidarietà istituzionale ai colleghi delle ARPA.

Anche la Federazione Ha pubblicato un comunicato in merito

http://www.quotidianosanita.it/lavoro-e-professioni/articolo.php?articolo_id=92610

Riteniamo anche opportuno pubblicare anche il Comunicato emesso in passato dalla Federazione Nazionale dei chimici e dei Fisici sulla questione.

NUOVO ORARIO SEGRETERIA

Si comunica che dal 1 settembre 2020 la sgreteria dell’Ordine osserverà il seguente orario:
Martedì dalle 9,30 alle 13,30 e dalle 14,00 alle 17,00

Giovedì dalle 14,00 alle 18,00

Manuali di autorizzazione ed accreditamento delle strutture sanitarie

Il 30 maggio 2019, unitamente al collega Luciano D’Angelo sono stato ascoltato dalla IV Commissione consiliare permanente della Regione Marche, in merito alle delbere della Giunta Regionale concernenti i manuali di autorizzazione e accreditamento delle strutture sociosanitarie.

In tale occasione abbiamo illustrato e consegnato le osservazioni che si accludono

PIANO SOCIO SANITARIO REGIONE MARCHE 2019 – 2021

L’Ordine Regionale dei Chimici e dei Fisici delle Marche è stato ascoltato in merito al Piano socio Sanitario Regionale 2019 – 2021 dalla IV Commissione Consiliare permanente.

All’audizione è intervenuto il Segretario dell’Ordine dott. Donatino D’Elia, che ha rappresentato principalmente sulla carenza dei Professionisti Chimici e Fisici presso le Aziende ed Enti del S.S.R., ribadendo che la qualità della Sanità può essere migliorata prioritariamente investendo sul personale qualificato, come i Chimici ed i Fisici.

Ha anche sottolineato l’importanza del connubio ambiente e salute, sottolineando come investendo nella prevenzione primaria, possano essere abbattuti i fattori di inquinamento ambientale, che sono la causa di molte patologie.

In questo ambito è rilevante l’apporto culturale e scientifico che i Chimici ed i Fisici possono apportare

Nel corso della riunione è stato consegnato alla Commissione il documento che si allega.